Molino Rossetto, un autunno in ‘giallo’

2020-11-11T16:44:33+01:0010 Novembre 2020 - 16:09|Categorie: Le aziende si raccontano|Tag: , , , |

Con l’arrivo della nuova stagione, l’azienda di Pontelongo (Pd) punta sulle farine di mais. Investendo in progetti di valorizzazione del pack. E individuando occasioni di consumo alternative.

In linea con i propri progetti per il 2020, con l’arrivo della stagione autunnale, Molino Rossetto – azienda di Pontelongo (Pd) che opera nel mercato delle farine e preparati speciali – investe sulla propria linea di farine di mais, con un progetto di valorizzazione del packaging e della presenza sul punto vendita. L’azienda veneta guarda infatti oltre al mondo della polenta, al quale tali referenze sono inevitabilmente e quasi esclusivamente collegate, individuando nuovi e interessanti momenti e occasioni di consumo. Le farine di mais sono un ingrediente altamente versatile e possono tradursi non solo nel piatto simbolo della stagione invernale, ma anche in una serie di interessanti ricette facili, veloci e creative, in grado di attrarre anche i consumatori più giovani e meno tradizionalisti.

La valorizzazione passa dal Vpack

Un messaggio nuovo che merita di essere veicolato in modo altrettanto nuovo. Ecco perché l’azienda ha scelto di vestire i due prodotti di punta della linea, ovvero la Farina di mais per Polenta Bramata e la Farina di Mais per Polenta Istantanea, con l’innovativo contenitore ‘Vpack’, la rivoluzionaria confezione moderna e sostenibile ideata in collaborazione con Italpack. Realizzato in carta Fsc, con tappo apri-chiudi in plastica bio-based, è resistente, facile da stivare, completamente riciclabile, ma soprattutto richiudibile. E consente di conservare il prodotto in modo pratico, senza effettuare travasi in appositi contenitori. Inoltre, la finestra laterale mostra a colpo d’occhio e senza ausilio di bilance il quantitativo rimanente suddiviso per porzioni, facilitando così il dosaggio. Grazie alla presa sicura dovuta alla caratteristica forma a ‘V’ della confezione e al tappo dosatore, poi, può essere versata facilmente nell’acqua di cottura mentre si mescola con la frusta, con un alto livello di servizio per il consumatore.

Un ingrediente, differenti usi

La confezione, da 750 g, è ideale per realizzare una polenta per 10 persone o per dar vita a numerose altre ricette, come suggerito sul sito web dell’azienda e sulle pagine social collegate, studiate per offrire ai consumatori interessanti consigli di utilizzo anche in logica anti spreco. Tra i messaggi ribaditi in comunicazione, vi è infatti l’invito a non buttare, come spesso accade, nemmeno gli ultimi 30 grammi di prodotto, che di fatto possono diventare occasione per impreziosire impanature e impasti. Entrambe frutto di una filiera 100% italiana, come ribadito on pack attraverso l’utilizzo del tricolore nella grafica intorno all’oblò sul fronte, la Farina di Mais per Polenta Bramata è ottenuta dalla macinazione di mais a grana grossa per una polenta vellutata e per impanature croccanti, mentre la Farina di Mais per Polenta Istantanea è ottenuta dalla macinazione di mais sottoposto ad un naturale trattamento di precottura che permette di ridurre i tempi di preparazione della polenta a soli cinque minuti e che la rende un prodotto perfetto anche per la realizzazione di dolci.

A ognuno la sua farina

Oltre alle due referenze in Vpack, la linea di farine di mais Molino Rossetto consente di allestire uno scaffale davvero completo in grado di rispondere alle diverse esigenze dei consumatori. Si va infatti dalle classiche Farina di Mais per Polenta Bramata Gialla e Farina di Mais per Polenta Bianca, alle ‘speciali’. Tra queste, la Farina di mais per Polenta Integrale senza glutine Bio e la Farina di Mais per Polenta Fioretto. Affiancate da prodotti pronti in soli cinque minuti, sempre in ottica di contenuto di servizio per chi ha poco tempo a disposizione: Farina di Mais per Polenta Istantanea Gialla, Farina di Mais per Polenta Istantanea Bianca, la speciale Farina di Mais e Grano Saraceno per Polenta Taragna Istantanea oltre ai Preparati per Polenta ai Formaggi e per Polenta ai Funghi Porcini, ideali anche come piatto unico. Tutte referenze interessate da un restyling in linea con le scelte estetiche adottate per i Vpack – trama grafica che rimanda al filato grezzo della juta e oblò che mostra il contenuto – con l’intento di creare una comunicazione di linea coerente e una macchia a scaffale altamente riconoscibile per i consumatori. Inoltre, a disposizione delle insegne, Molino Rossetto propone anche un espositore dedicato da 45 pezzi.

Un trend in crescita

Secondo una rilevazione di Molino Rossetto, effettuata sulle vendite dei suoi prodotti, da inizio anno le farine di mais e le precotte hanno registrato un +40% sul 2019. La più venduta si dimostra essere la Farina di Mais per Polenta Bramata Gialla da 1 kg, seguita dalla Farina di Mais per Polenta Fioretto da 1 kg e dalla Farina di Mais per Polenta Bianca, molto distribuita soprattutto nel Nord Est. Cresce in maniera interessante anche la Farina di Mais per Polenta Istantanea in Vpack, anche grazie al costante inserimento in insegne della grande distribuzione. Un successo che, come spiega l’azienda, si manifesta anche sul sito e-commerce, a riprova che le farine di mais sono prodotti che interessano anche il pubblico dei più giovani, più propensi ad affidarsi agli acquisti online. Risultati che hanno portato Molino Rossetto a rendere queste referenze tra le protagoniste del temporary shop che a metà ottobre aprirà in centro a Padova.

Torna in cima